Le Opere, Our Voice

Lombardo: ”Emozione sapere che tanti ragazzi chiedono verità e giustizia”

Link alla fonte: Antimafia 2000

Da pochi minuti si è conclusa la requisitoria del processo ‘Ndrangheta stragista e la Procura di Reggio Calabria, per voce del Procuratore capo Bombardieri, ha chiesto la condanna all’ergastolo per Giuseppe Graviano e Rocco Santo Filippone. Davanti al Tribunale cittadini provenienti da più parti d’Italia manifestano il proprio sostegno alla Dda di Reggio Calabria e al procuratore aggiunto Giuseppe Lombardo che in questi anni ha condotto il processo. A gridare e dire no alle mafie e alle trattative tanti giovani appartenenti del movimento Our Voice. Da dentro l’aula bunker proprio il magistrato Lombardo ringrazia per la loro presenza, nel servizio andando in onda su TGR Calabria, nell’edizione serale: “Sinceramente è una grande emozione sapere che a pochi metri qui da noi ci sono tanti ragazzi che chiedono verità e giustizia. In questo territorio devo dire che a volte le risposte sembrano arrivare tardi, ma posso rassicurare tutti che l’impegno che noi portiamo avanti è un impegno davvero costante. E quindi sentirli vicini è la risposta migliore che la direzione presa è quella giusta”. Davanti al Palazzo di Giustizia i manifestanti prendono la parola. “Siamo qui per dire che non sono soli, Lombardo ha portato tante inchieste con coraggio ed è stato minacciato dalla mafia, e noi giovani siamo qui per dire che non sono soli affinché la storia non si ripeta più” spiega Sonia Bongiovanni, fondatrice del movimento. Ed infine, una speranza che è anche una scossa ai governanti da parte del direttore di ANTIMAFIADuemilaGiorgio Bongiovanni, perché “questa città, l’Italia tutta, la politica ed il governo si dovrebbero svegliare”.

Guarda il servizio del TGR: rainews.it/tgr/calabria

Link alla Fonte: Antimafia 2000